cose di lana fatte a mano

mercoledì 19 dicembre 2012

Gli Scaldamuscoli (da un'idea di WeeSandy)



Materiale
Lana di peso Aran (io ho usato Artesano 
Aran e me ne sono bastati 152 g)
Ferro circolare da 100 cm (per lavorazione 
Magic Loop; ma si possono usare 2 circolari 
o il gioco di ferri) con punte da 5,5 e 6 mm

Punti usati
Coste 4 rov/2 dir, 3 rov/2 dir, 2 rov/2 dir


Doppia Treccia (su 6 punti)
Ferro 1: 2 dir, incrocio a sin (mettere 2 punti su ferro ausiliario sul davanti del lavoro, 2 dir, lav a dir i 2 punti sul ferro aus
Ferro 2: 6 dir
Ferro 3: incrocio a dx (mettere 2 p su ferro ausiliario sul retro del lavoro, 2 dir, lav a dir i 2 punti sul ferro aus, 2 dir
Ferro 4: come il ferro 2
Ripetere i ferri 1-4 per il pattern

Con i ferri più grossi avviare 66 punti e chiudere in tondo.
Giro Preparatorio: (2 dir, 4 rov, 2 dir, 4 rov, 6 dir, 4 rov), ripetere altre 2 volte
Iniziare il pattern doppia treccia e lavorare per 8 giri
Giro succ (diminuzioni): (2 dir, 1 rov, 2 ins rov, 1 rov, 2 dir, 1 rov, 2 ins rov, 1 rov, incrocio a sin,  1 rov, 2 ins rov, 1 rov), rip altre 2 volte (9 punti diminuiti = 57 p)
Proseguire sec  pattern per altri 9 giri.
Giro succ ( diminuzioni): (2 dir, 1 rov, 2 ins rov, 2 dir, 1 rov, 2 ins rov, incrocio a dx, 1 rov, 2 ins rov), rip altre 2 volte (9 p dim = 48 p).
Proseguire sec pattern fino a che il pezzo misura circa 30 cm dall’avvio.
Passare ai ferri più piccoli e lavorare a coste 2/2 per 5 giri, quindi chiudere morbidamente in pattern.
Ripetere uguale per l’altra  gamba

sabato 24 novembre 2012

Mebio, il cappello

Sono sempre stata affascinata dalla magica e misteriosa forma dell’anello di Moebius ed ancora più affascinata dalla possibilità di lavorarlo a maglia mediante una ingegnosa tecnica.       
Note: la fascia di questo cappello è un anello di Moebius.                                Materiale: Lana Noro Kochoran 1 matassa (100 g/161 m)                                      Ferro circolare da 100 cm con punte da 5,5 mm     
Ago da lana, 6 segnapunti ad anello        
Tensione: 15 punti in 10 cm a maglia rasata                                             
Livello di abilità: intermedio/avanzato
Misura unica, ma adattabile lavorando con ferri più grossi o filato e ferri più sottili   
                                                                                                                    
 
clip_image002

Nel file sono comprese le istruzioni per lavorare un altro modello di Mebio, in cui ho usato la lana New Lanark Donegal Heathers che avevo nel mio stash, ed ho lavorato la fascia a legaccio. Ho poi aggiunto una riga di catenella lavorata all'uncinetto con filato di colore contrastante ed ho messo un fiore, sempre all'uncinetto, sul lato opposto rispetto all'incrocio dell'anello Moebius. Su YouTube potete trovare parecchi tutorials su come fare i fiori all'uncinetto.  
Il pattern è in vendita a € 3                                                                                  There is also the English version 







martedì 30 ottobre 2012

Scialle a mezzaluna

Ad agosto ho partecipato su Ravelry ad un mystery knit-a-long organizzato da Deby Lake (Labor Day Mystery Shawlette Kal) che prevedeva la lavorazione di uno scialle a forma di mezza luna (crescent shape).                                                                        
Semplice, facile, veloce, è un'ottima idea per un regalo di Natale.             Dopo  aver lavorato un bordo lace, lo scialle viene sagomato con ferri accorciati per raggiungere la tipica forma a mezzaluna. Mi piacciono gli scialli con questa forma, prima di tutto perchè non è la solita forma triangolare, poi perchè si poggiano bene sulle spalle.                   
Ottenuta da Deby Lake l’autorizzazione a tradurlo in Italiano,  trovate il file con le istruzioni nella barra laterale destra alla voce Patterns tradotti:                                                         Labor Day Shawl.    
Può essere lavorato con filati dai colori solidi come pure con filati variegati, ma con una lunga sequenza di ripetizione del colore, in modo da mettere in risalto le varie componenti dello scialle, come mostrato nella foto di Deby.

100_1490_medium2



Io ho usato un colore che pur non essendo solido, appare  piuttosto uniforme


P1000205__604x640__medium


Happy knitting

giovedì 20 settembre 2012

Le pantofole di Yuko Nakamura

Ho trovato su Ravelry delle belle pantofole non infeltrite,  “Non-felted Slippers” di Yuko Nakamura, semplici e carine, ma …. si devono poi cucire la suola ed il dietro. Dato che non mi piace cucire, ho ideato il modo di lavolarle in tondo, quindi senza cuciture, con la tecnica del Magic Loop. Alla fine ho fatto un bordino a coste 2/2, 2 ferri a tubolare e chiuso con l’ago.

Yuko slippers






P1000197 (600x640)

Queste sono le mie slippers lavorate in tondo. Sotto quella sinistra ho provato a cucire una suoletta di gomma che, oltre ad essere antiscivolo, isola anche dal freddo del pavimento.
Ho chiesto a Yuko il permesso di tradurre il suo pattern.

22.09.12: ottenuta l'autorizzazione a tradurre il pattern, trovate il file con le istruzioni in italiano nella barra laterale destra alla voce 'Patterns tradotti' con il titolo 'Yuko's Slippers'

Qui sotto invece trovate la versione lavorata in tondo usando un cavo da 100 cm e la tecnica del Magic Loop
Suola
Con il metodo Judy Becker's Magic Caston (o Turkish Co o Figure eight Co) avviare 50 punti, 25 su ogni ferro 
Giro 1: lavorare a rovescio
Giro 2: *1 dir, 1 aum (io uso fare il Backward Loop, ma qualunque metodo va bene), lav a dir fino all'ultimo punto del ferro, 1 aum, 1 dir; girare il lavoro, ripetere da *. Ripetere i giri 1 e 2 fino ad avere 70 punti (35 su ogni ferro).
Giro successivo: a rovescio 
Giro succ: *1 dir, 1 aum, a dir fino all'ultimo punto, 1 aum, 1 dir *, 1 aum, rip da * a *(75 p). 
Dorso del piede 
Cambiare colore oppure proseguire con lo stesso. 
Fare 2 giri a diritto, posizionando 2 Markers come segue: 
33 dir, M, 9 dir, M, 33 dir
Giro 3: 26 dir, ssk per 2 volte, 3 insieme a dir, passare il M, 9 dir, passare il M, 1 accavallata doppia, 2 insieme a dir per 2 volte, 26 dir (67 p) 
Giro 4 e 6: a dir 
Giro 5: 22 dir, ssk per 2 volte, 3 insieme a dir, passare il M, 9 dir, passare il M, 1 accavallata doppia, 2 insieme a dir per 2 volte, 22 dir (59 p)
Adesso si lavora in ferri di andata e ritorno per sagomare il piede con ferri accorciati. 
Ferro 1: 13 dir e metterli su un filo di scarto (per comodità), 21 dir (rimuovere i 2 M), ssk. 
Lasciare i successivi 12 punti sul cavo e mettere i rimanenti 13 punti finali sul filo di scarto (insieme ai precedenti); girare il lavoro 
Ferro 2 (rov): passare 1 p, 9 rov, 2 insieme a rov, girare il lavoro
Ferro 3: passare 1 p, 9 dir, ssk, girare il lavoro
Ripetere i ferri 2 e 3 fino a che tutti i 12 punti sono stati lavorati; quando si lavora l'ultimo ssk, NON girare il lavoro, rimettere sul cavo i punti lasciati in sospeso e lav 13 dir. Mettere il M per indicare l'inizio del giro e riprendere la lavorazione in tondo
Giro succ: 13 dir, 2 insieme a dir, lav fino alla fine del giro (37 p)
Bordo 
Cambiare colore o proseguire con lo stesso
Fare 2 giri a legaccio alternando 1 giro a rov con 1 giro a dir. Chiudere a rovescio.
Io ho fatto un bordo a coste 2/2 (diminuendo 1 punto per avere un numero pari di punti e riducendo il numero dei ferri a 4,5 mm) per 5 giri, quindi a coste 1/1 poi 2 giri a tubolare ed ho chiuso con l'ago.

Per le sigle dei punti usati, fare riferimento alle istruzioni in italiano


sabato 25 agosto 2012

Asola orizzontale

Jeny Staiman (curiousknitter), una knitter americana molto geniale, famosa per aver inventato il Surprisingly Stretchy Bind-Off (un metodo di chiusura dei punti straordinariamente morbido), [http://www.youtube.com/watch?v=abBhe-JYmgIqui mostrato in un video da Cat Bordhi, ha ideato un nuovo modo di fare l’asola orizzontale completa in un solo ferro

lunedì 6 agosto 2012

Ravellenic Games 2012

Ho partecipato alle gare olimpiche della maglia con un progetto che avevo in mente da tempo, lavorare il Double-knitting con 3 colori. Un maestro nel Double-Knitting è Alasdair Post-Quinn, un giovane Americano che ha recentemente pubblicato un libro di patterns, Extreme Double-Knitting, che affrontano vari aspetti di differente difficoltà. Per iniziare ho scelto Struktur, un cappello che prevede l’uso di 3 colori.                                La prossima sfida saranno le trecce in Double-Knitting.





Questo è il mio Struktur



venerdì 10 febbraio 2012

Avvio tubolare in tondo senza filo di scarto

Qualcuna tempo fa mi aveva chiesto se si poteva fare l’avvio tubolare in tondo e sinceramente, dato che non lo uso spesso neanche in piano, non avevo saputo rispondere. In teoria si, ma non avevo mai provato.         Oggi posso dire di si.  
C’è un modo di avviare il tubolare anche senza filo di scarto e senza dimezzare i punti.
E’ il Tubular Cast On che si usa spesso nell’avvio per la lavorazione in DoubleKnitting. Ho realizzato questi due video in cui si vede l’avvio e la lavorazione in tondo del tubolare, con l’uso del Magic Loop (scusate le imperfezioni, ma è la prima volta che provo a registrare un video).








Avviare un numero pari di punti, ma NON unire ancora in tondo.
Ferro di Base: *1 diritto, 1 passato a rovescio con il filo davanti; ripetere da * fino alla fine del ferro.                                                               A questo punto, UNIRE in tondo.
Giro 1: *1 diritto, 1 passato a rovescio con il filo davanti; rip da * fino alla fine del giro.                                                                          Giro 2: *1 passato a rovescio con il filo dietro, 1 rovescio; rip da * fino alla fine del giro (cioè si lavorano i punti passati e si passano i punti lavorati del giro precedente.
Per il pattern, ripetere sempre questi 2 giri per la lunghezza desiderata.





domenica 1 gennaio 2012

Cappello a coste punto brioche

In questo periodo è molto in voga il Punto Brioche ed in rete c’è un fermento di modelli realizzati con questo punto.  Assomiglia molto alla nostra cosiddetta Costa Inglese, che però viene eseguita in maniera leggermente diversa: nella costa Inglese si esegue una maglia doppia, cioè lavorata nel punto del giro precedente; nel punto brioche l’effetto della maglia doppia si ottiene eseguendo un gettato sopra ad un punto passato; in ogni caso, il risultato è una lavorazione soffice, elastica, molto calda. Il punto brioche dà risultati spettacolari poi se lavorato in tondo e con due colori.
Apro l’anno nuovo con un cappello monocolore, tanto per cominciare a fare pratica con la tecnica, lavorato con una lana corposa come la Grignasco Tyrol che, nello standard internazionale del peso dei filati, viene definita Bulky.
Ecco il Mio Brioche Hat, che trovate anche su Ravelry come free download. Il pattern si trova nella sidebar destra, alla voce Miei Patterns, Cappello Brioche.  A breve ci sarà anche la traduzione in Inglese.